FOTO ARTIOCLO 1Negli ultimi 2 anni , grazie anche a aiuti economici della comunità europea, sono stati investiti circa 200.000 euro. Circa la metà hanno riguardato il rinnovo del parco macchine (trattrici ed attrezzature enologiche) al fine di migliorare l’efficienza, i consumi , l’impatto ambientale che portano in seguito ad un miglioramento del prodotto finale.

Macchinari moderni vanno di pari passo a vigneti adeguati alle suddette attrezzature: infatti sono stati rinnovati circa 5 ettari di vigneto in cui sono state piantate barbatelle di Sangiovese della varietà Nieluccio.

Questo particolare Sangiovese, originario della Corsica, presenta un grappolo più piccolo e spargolo ed andrà a migliorare la produzione del già ottimo Chianti Monticello.

Pubblicato il 8 luglio 2014